Condizioni Generali di Contratto

Contratto per la fornitura di servizi di connettività a banda larga wireless e fibra ottica.

Art. 1.Oggetto del servizio

1.1 Airgrid S.r.l. offre servizi di connettività a banda larga con tecnologia wireless, oltre a servizi aggiuntivi ad essi connessi, se richiesti, configurando presso il Cliente, previa sottoscrizione del presente contratto e versamento dei costi di attivazione ed installazione, il kit wireless Airgrid necessario per il collegamento.

1.2 Il kit wireless viene concesso al Cliente in comodato d’uso ovvero ceduto qualora l’offerta lo preveda; quando in uso con Airgrid, il Cliente non potrà avere accesso alle impostazioni. Il Cliente è tenuto a conservare con la dovuta diligenza l’apparecchio, a proteggerlo da danni accidentali o volontari, ed a restituirlo alla cessazione del rapporto contrattuale in condizioni di funzionamento operativo. In caso di danni al kit wireless concesso il Cliente si farà carico delle spese per la sua riparazione o sostituzione.

1.3 Nei costi di istallazione ed attivazione del kit wireless sono escluse eventuali opere murarie/elettriche/di antennista per l’adeguamento degli impianti preesistenti o per installazioni ex novo.

Art. 2.Descrizione del servizio

2.1 Il servizio offerto è di connettività internet wireless in standard IEEE 802.11 b/g/n oppure in fibra ottica ove indicato, verso nodi Airgrid S.r.l. cablati (rame/fibra) su interconnessioni nazionali, fornito tramite kit wireless Airgrid ovvero kit terminatore fibra, senza il quale kit il servizio non può funzionare o essere attivato.

2.2 Ai sensi dell’art. 4, comma 1, della Delibera n. 183/03/CONS dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, si precisa che i servizi vengono offerti mediante utilizzo di frequenze in banda condivisa e senza protezione dalle interferenze e che, pertanto, non può essere offerta garanzia sulla qualità degli stessi.

Art. 3.Fatturazione e pagamenti

3.1 Il Cliente è tenuto a corrispondere, per il servizio richiesto, in via anticipata, a seconda della soluzione prescelta, oltre agli iniziali costi di attivazione ed installazione, un canone periodico con cadenza bimestrale oppure annuale.

3.2 Il pagamento anticipato dei costi di attivazione ed installazione nonché del primo canone (sia esso bimestrale, semestrale o annuale), da eseguirsi a mezzo bonifico bancario, con bollettino postale oppure ove previsto con pagamento elettronico, è condizione essenziale per l’attivazione del servizio richiesto. l pagamenti dei canoni successivi dovranno essere eseguiti mediante Addebito in Conto Corrente oppure ove previsto con pagamento elettronico. Potranno applicarsi costi di incasso a seconda del metodo di pagamento scelto, fino ad un massimo di € 12 i.v.a. esclusa, per ciascun incasso.

3.3 Ad ogni pagamento Airgrid S.r.l. emetterà relativa fattura. Per l’emissione delle fatture faranno fede le informazioni fornite dal Cliente all’atto della sottoscrizione del contratto e della cui veridicità egli si assume la piena responsabilità. Agli importi fatturati verrà applicata l’IVA vigente. In caso di variazione dell’aliquota IVA, tale variazione potrà applicarsi ai pagamenti dovuti dal Cliente.

3.4 Le fatture saranno inviate al Cliente per posta ordinaria oppure all’indirizzo e-mail da questi fornito oppure in modalità elettronica, ai sensi del D. Lgs. 20.02.204, n. 52, come disciplinata dalla Circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 45/E del 19.10.2005. Il Cliente, con la sottoscrizione del presente contratto, esprime fin d’ora il proprio consenso al ricevimento delle fatture in modalità elettronica.

3.5 Nel caso di mancata puntale corresponsione dei canoni, Airgrid S.r.l si riserva la facoltà di sospendere il servizio decorsi 10 giorni dall’invio al Cliente di un sollecito di pagamento. Il Cliente a cui sia stato sospeso il servizio, per ottenerne il ripristino dovrà provvedere, prima che il contratto sia stato risolto, all’integrale versamento di quanto dovuto a cui si sommerà una mora del 8,00% (tassi mora ex d.l.g.s. 231/2002, adeguamento 2022). Airgrid S.r.l. riattiverà il servizio entro le 48 ore lavorative successive all’accertamento dell’avvenuto pagamento.

Art. 4. Conclusione, durata e rinnovo del contratto. Rimborso crediti

4.1 Il Cliente richiede la fornitura dei servizi prescelti compilando e sottoscrivendo il modulo allegato alle presenti “Condizioni generali del contratto” e consegnandolo ad Airgrid S.r.l. unitamente ai documenti richiesti.

4.2 Il contratto si intende concluso nel momento in cui Airgrid S.r.l. comunica per iscritto al cliente (all’indirizzo e-mail oppure al numero di fax da questi fornito) la propria accettazione o, in assenza di comunicazione scritta, nel momento di attivazione del servizio.

4.3 Airgrid S.r.l. si riserva il diritto di non concludere il contratto qualora: a) la documentazione richiesta al Cliente risulti carente e/o assente; b) il Cliente risulti civilmente incapace; c) il Cliente risulti a qualsiasi titolo inadempiente verso Airgrid S.r.l.; d) il Cliente sia sottoposto a procedura di fallimento o altre procedure concorsuali; e) sussistano motivi tecnico-organizzativi e/o commerciali, che impediscano od ostacolino in misura rilevante l’attivazione dei Servizi ovvero qualora dall’analisi di fattibilità tecnica emerga l’impossibilità di fornire il Servizio richiesto.

4.4 L’attivazione del servizio avviene in seguito al pagamento anticipato, da parte del Cliente, dei costi di Start-Up / attivazione / installazione nonché dei primi canoni a cadenza bimestrale, semestrale o annuale. Il Cliente si impegna ad eseguire tale pagamento al momento della conclusione del contratto.

4.5 Airgrid si impegna ad attivare il servizio prescelto entro 60 giorni dalla data del pagamento di cui al superiore punto 4.4.

4.6 Il pagamento del primo canone decorre dalla data di attivazione del servizio.

4.7 La durata del contratto è di dodici mesi e decorre dalla data di attivazione del servizio. Il contratto si intenderà tacitamente rinnovato, di anno in anno, per uguali periodi, salvo disdetta comunicata a mezzo lettera A.R. almeno 30 giorni prima della scadenza. Qualora il Cliente scelga Start-Up / installazione promozione con vincolo contrattuale di durata minima il contratto si rinnoverà fino alla fine del periodo di durata minima.

4.8 Alla cessazione del contratto il Cliente può richiede il rimborso di eventuali crediti residui, per servizi prepagati e non utilizzati. Il rimborso verrà eseguito nei termini indicati nella Carta dei Servizi.

4.9 Nell’ipotesi prevista nel superiore articolo 4.8, Airgrid S.r.l. potrà compensare il credito residuo del Cliente con somme eventualmente da questi dovute.

Art. 5. Obbligazioni in capo al cliente

5.1 Il Cliente usufruisce dei servizi messi a disposizione da Airgrid S.r.l. sotto la propria completa responsabilità. E’ vietato l’utilizzo dei servizi offerti da Airgrid S.r.l. per scopi illeciti.

5.2 I servizi di connettività a banda larga wireless sono personali ed il Cliente non può cederli o rivenderli a terzi, salvo espressa autorizzazione scritta di Airgrid S.r.l.

5.3 Il Cliente si impegna a corrispondere puntualmente i pagamenti dovuti e a non cedere a terzi il presente contratto.

5.4 Il Cliente si impegna a conservare in massima sicurezza e riservatezza i codici alfanumerici (denominati “username” e “password”) necessari all’accesso e all’uso dei servizi e a non trasferirli o comunicarli ad altri, provvedendo alla corretta custodia degli stessi.

5.5 E’ vietata la manomissione e/o modifica del kit wireless e/o dei software forniti da Airgrid S.r.l., nonché ogni loro uso improprio. Ogni danno cagionato agli stessi dovrà essere rimborsato dal Cliente.

Art. 6. Limitazioni di responsabilità in capo ad Airgrid

6.1 Airgrid S.r.l. non è in alcun modo responsabile per ritardi, malfunzionamenti, sospensioni, interruzioni nella fornitura del servizio che derivino da: – cause al di fuori del proprio controllo (ad esempio per malfunzionamenti delle linee dati / telefoniche/elettriche nazionali o mondiali) – da caso fortuito o forza maggiore; – per manomissioni o interventi sul servizio o sulle apparecchiature effettuate dal Cliente o da terzi non autorizzati da Airgrid S.r.l.; – per erronea utilizzazione del servizio da parte del Cliente.

6.2 In nessun caso Airgrid S.r.l. potrà essere ritenuta responsabile delle disfunzioni, indicate nel superiore articolo 6.1, dovute a responsabilità di terzi.

6.3 Airgrid S.r.l. non risponde di eventuali danni patiti dal Cliente e/o da terzi per perdita di dati o derivanti dall’impossibilità di trasmettere o ricevere dati o informazioni dalla rete.

6.4 Airgrid S.r.l. non è responsabile della qualità dei servizi offerti nel caso in cui gli apparati forniti vengano utilizzati e/o esposti a condizioni ambientali improprie, come, ad esempio, – esposti a campo elettrico / magnetico ambientale superiore alla soglia di legge; – in prossimità di sorgenti radio-emittenti ad alta potenza (telefoni cellulari, forni elettrici e a microonde, elettrodomestici con termoresistenze e attuatori piezoelettrici, motori elettrici in generale, ripetitori e/o stazioni cellulari/radiofonici/televisivi, installazioni radar civili e/o militari); – in ambiente esposto a radiazioni nucleari (laboratori, ospedali, centri di ricerca); – in ambiente esposto ad atmosfera satura di agenti solventi/acidi/corrosivi; – in ambiente ad atmosfera ridotta o densa, oltre i limiti operativi dichiarati dal costruttore (camere iperbariche o di compensazione, alta quota); – in ambiente con umidità relativa superiore al 70% o con temperature inferiori ai 2° C o superiori ai 40° C.

Art. 7. Obbligazioni in capo ad Airgrid. Assistenza e reclami.

7.1 Airgrid S.r.l si impegna a fornire la migliore funzionalità del servizio offerto, tuttavia potrà sospendere o interrompere totalmente o parzialmente la fornitura dei servizi, anche senza preavviso e senza alcun diritto per il Cliente ad indennizzi o risarcimenti, nei seguenti casi: – guasti di natura tecnica dovuti a caso fortuito o forza maggiore o, comunque, non dipendenti dalla propria responsabilità, che ne impediscano la fornitura; – interventi di manutenzione straordinaria; – sospetta violazione di leggi e regolamenti da parte del Cliente. Le interruzioni programmate del Servizio per le manutenzioni ordinarie saranno comunicate al Cliente con almeno 48 ore di anticipo.

7.2 Airgrid S.r.l. è responsabile della fornitura del servizio richiesto in conformità agli standard qualitativi indicati nella Carta dei Servizi e risponde degli inadempimenti ad essa esclusivamente addebitabili. Qualora i guasti e/o difetti siano imputabili al Cliente i costi per gli interventi di ripristino del servizio sono a carico del Cliente stesso.

7.3 Per ogni problematica tecnica, per segnalare disservizi e richiedere assistenza, per ottenere informazioni sui servizi, sui prezzi e sulla fatturazione nonché sulle procedure di reclamo, il Cliente può contattare Airgrid S.r.l., telefonicamente al n° 0532-857229 nei giorni e nelle fasce orarie indicati nella Carta dei Servizi, oppure per posta o per via telematica.

7.4 Il Cliente ha il diritto di presentare ad Airgrid S.r.l., per telefono, per iscritto, a mezzo fax o per via telematica, eventuale reclamo per malfunzionamenti o inefficienze del servizio o inosservanza delle clausole contrattuali, fornendo tutti gli elementi necessari per la valutazione del caso. Airgrid S.r.l. si impegna a fornire risposta motivata entro 45 giorni dal ricevimento del reclamo stesso.

7.5 Nel caso di proprio inadempimento contrattuale oppure di mancato rispetto degli standard qualitativi indicati nella Carta dei Servizi, Airgrid S.r.l. si impegna a riconoscere al Cliente gli indennizzi indicati nella stessa Carta dei Servizi.

Art. 8. Risoluzione del contratto e diritto di recesso.

8.1 Impregiudicata ogni altra ipotesi di risoluzione prevista dalla legge e dal contratto, Airgrid S.r.l. può risolvere il presente contratto, ai sensi dell’art. 1456 c.c., con comunicazione da inviarsi a mezzo lettera raccomandata A.R., qualora il Cliente: a) non provveda al pagamento, entro 30 giorni dalla conclusione del contratto, delle somme di cui al precedente articolo 4.4.; b) non provveda al pagamento, entro 30 giorni dall’avvenuta sospensione del servizio ai sensi dell’articolo 3.5 del contratto, delle somme dovute; c) si renda inadempiente anche ad una sola delle obbligazioni descritte nell’art. 5 del contratto.

8.2 Il Cliente può recedere dal contratto in qualsiasi momento dandone comunicazione, con 30 giorni di anticipo, mediante lettera raccomandata A.R. da inviare ad Airgrid S.r.l., Via Confine Superiore n. 46, San Pietro Capofiume, 40062 Molinella (BO). Il recesso avrà efficacia decorsi 30 giorni dalla data di ricevimento da parte di Airgrid S.r.l. della predetta comunicazione. In caso di recesso il Cliente avrà diritto ad ottenere il rimborso delle somme anticipate per i servizi non usufruiti mentre dovrà corrispondere ad Airgrid S.r.l. la somma di € 120 iva esclusa a copertura dei costi tecnici di disattivazione nonché dovrà restituire, senza alcun ritardo, le apparecchiature fornite in comodato, a noleggio o non pagate. Se il recesso riguarda offerte promozionali, rispetto alle ordinarie offerte di listino, Airgrid S.r.l. ha il diritto di ottenere dal Cliente il rimborso degli sconti di cui questi ha beneficiato. In caso di recesso anticipato rispetto al periodo minimo previsto da Start-Up / installazione Promozione Airgrid S.r.l. ha il diritto di ottenere dal Cliente il rimborso dell’importo complessivo di “Star-Up / installazione standard”.

8.3 Qualora il contratto sia stipulato fuori dai locali commerciali o a distanza, il Cliente, ai sensi dell’art. 64 del D. Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo), può esercitare il diritto di recesso, dandone comunicazione ad Airgrid S.r.l. entro 14 giorni lavorativi dalla data di conclusione del contratto, mediante invio di lettera raccomandata A.R. al recapito indicato nel precedente articolo 8.2 oppure, in alternativa, mediante telegramma, posta elettronica o fax, a condizione che la stessa sia confermata, entro le 48 ore successive, mediante lettera raccomandata A.R.

Art. 9. Modifiche del contratto e dei servizi.

9.1 Airgrid S.r.l. può modificare in qualunque momento le condizioni del contratto e/o i servizi offerti dandone comunicazione scritta al Cliente. Le modifiche sono efficaci decorsi 30 giorni dalla data della loro comunicazione al Cliente.

9.2 Qualora il Cliente non ritenga di accettare tali modifiche può recedere dal contratto, senza penali e senza addebito di costi, mediante lettera raccomandata A.R. da inviare ad Airgrid S.r.l., entro 30 giorni dal ricevimento dell’avviso di modifica, al recapito indicato nel precedente art. 8.2 del contratto. Nel caso di mancato recesso le modifiche si intendono accettate.

Art. 10. Legge applicabile, Foro competente e tentativo obbligatorio di conciliazione.

10.1 Il presente contratto è regolato dalla legge italiana ed in base ad esso deve essere interpretato.

10.2 Per tutte le controversie nascenti dal contratto o dalla fornitura del servizio, qualora il Cliente sia un soggetto diverso dal consumatore, inteso come persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta, la competenza spetta esclusivamente al Foro di Bologna. Qualora, invece, il Cliente sia un consumatore, come sopra definito, è competente in via esclusiva il Foro del luogo di residenza o di domicilio elettivo del Cliente stesso.

10.3 Ai sensi del “Regolamento in materia di procedure di risoluzione delle controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche ed utenti”, approvato dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni con delibera n. 173/07/CONS, per le controversie sorte tra le parti in materia di comunicazioni elettroniche, inerenti al mancato rispetto delle disposizioni relative al servizio universale ed ai diritti degli utenti stabilite dalle norme legislative, dalle delibere dell’Autorità, dalle condizioni contrattuali e dalle Carte dei Servizi, il ricorso in sede giurisdizionale è improcedibile fino a che non si sia esperito il tentativo obbligatorio di conciliazione innanzi al Co.re.com competente per territorio munito di delega a svolgere la funzione conciliativa, ovvero innanzi agli organismi di risoluzione extragiudiziale delle controversie di cui all’arti. 13 del medesimo Regolamento